Sei qui: Home Famiglie Linee di indirizzo ministeriali per gli alunni adottati

Linee di indirizzo ministeriali per gli alunni adottati

PDF  Stampa  E-mail  Domenica 08 Gennaio 2017 16:45

In allegato è possibile visionare le linee di indirizzo ministeriali per gli alunni adottati. Per informazioni specifiche contattate la docente referente Nicolina Belfanti all'indirizzo Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. .

Qui di seguito una sua breve presentazione.

Quando la mia Dirigente mi ha proposto di diventare referente per l’adozione, non ho esitato un istante a confermare la mia disponibilità e il mio impegno. Come mamma adottiva ho sviluppato una sensibilità diversa rispetto al tema dell’adozione che mi ha arricchito come persona e come insegnante, ma la ventennale esperienza maturata facendo parte dell’Associazione “Il Filo di Arianna – Famiglie Adottive - Aps” di Legnano, prima come semplice volontaria e negli ultimi 6 anni come responsabile, mi ha permesso di migliorare la mia formazione sull’adozione.

La frequentazione attiva alla vita associativa caratterizzata da condivisione, confronto, ascolto, conoscenza, hanno contribuito ad arricchirmi e ad avvicinarmi al mondo dell’adozione in modo più “professionale”, grazie anche alla partecipazione a convegni di enti autorizzati e Asl, all’organizzazione di corsi di formazione per genitori e aspiranti genitori, di incontri sulla genitorialità adottiva con particolare riferimento all’età preadolescenziale e adolescenziale, arricchiti dal contributo di personale qualificato come psicologi, psicoterapeuti, giudici onorari, nucleo affidi e adozioni dell’Asl Milano 1.

Inutile dire la mia soddisfazione nell’apprendere che la Legge 107 aveva previsto un referente all’interno di ogni scuola! Ovviamente il nostro è un Istituto superiore e l’età delle nostre ragazze e dei nostri ragazzi (14/18 anni) è quella più difficile, l’adolescenza porta in generale grandi sconvolgimenti e l’adolescente adottato ha, per motivi diversi, una maggiore “difficoltà” a crescere.

Inutile quindi sottolineare la necessità di una maggiore attenzione, offerta però in punta di piedi, senza fare troppo rumore, perché è noto che, a questa età, l’essere in qualche modo “diversi” - e non mi riferisco all’aspetto fisico ma al “sentirsi diversi” – può diventare un peso terribile da sostenere nei confronti dei propri coetanei. Le domande rispetto alle proprie origini, il conflitto con i genitori, il non sentirsi mai sufficientemente adeguati, sempre un po’ sospesi, in cerca di sé stessi, può destabilizzare e rendere difficile apprendere. La scuola può così diventare luogo di “sofferenza”, in cui è difficile concentrarsi, relazionarsi con i coetanei e con gli insegnanti. Questi i motivi per cui ho condiviso con grande entusiasmo le linee guida contenute nella legge 107.

Mi rendo disponibile a incontrare i genitori che lo desiderassero e mi permetto di segnalare le numerose associazioni famigliari presenti sul nostro territorio e raccomandare la lettura di alcuni libri.

Nicolina Belfanti


ASSOCIAZIONI FAMIGLIARI PRESENTI SUL TERRITORIO


Le Associazioni famigliari presenti sul nostro territorio sono diverse e offrono tutte un valido aiuto a coloro che – genitori, educatori, insegnanti – desiderino avvicinarsi al mondo dell’adozione. In particolare nell’ultimo ventennio, a partire dall’Associazione della quale faccio parte – “Il Filo di Arianna – Famiglie Adottive – Aps” di Legnano, numerosi sono i genitori che si sono uniti al fine di offrire agli aspiranti genitori le informazioni necessarie per affrontare un’adozione, ma anche e soprattutto nell’ottica di crescere insieme, condividendo e affrontando anche grazie alla costituzione di gruppi mutuo-aiuto i momenti di particolare criticità della crescita dei propri figli, come, ad esempio, il passaggio da un ordine all’altro di scuola (scuola dell’infanzia – primaria – secondaria), o il sempre più precoce inizio dell’adolescenza. Le associazioni possono diventare un’ancora a cui affidarsi per superare i momenti più difficili e un aiuto per comprendere meglio i propri figli e le loro difficoltà.


Di seguito un elenco delle associazioni più vicine a noi.

“Il Filo di Arianna – Famiglie Adottive – Aps” LEGNANO

“Petali dal Mondo – Onlus” - TRADATE

“Le radici e le ali” - PADERNO DUGNANO

“Afaiv” – ARCISATE

Qualche consiglio per una buona lettura


“Feriti dentro” L. M. Bomber – Edizione italiana a cura di F. Vadilonga - Franco Angeli

“Scuola e Adozione - Linee guida per operatori, insegnanti, genitori” Marco Chistolini – Franco Angeli

“Alunni adottati in classe” Vademecum per Insegnanti – Livia Botta – Erga Edizioni

“Oggi a scuola è arrivato un nuovo amico” – Adozione internazionale e inserimento scolastico – Anna Guerrieri e Maria Linda Odorisio – Armando Editore


a cura della docente Nicolina Belfanti




Allegati:
Scarica questo file (prot7443_14_all1.pdf)prot7443_14_all1.pdf[Linee guida ministeriali alunni adottati. ]
Ultimo aggiornamento ( Domenica 08 Gennaio 2017 16:57 )
 






  Valid XHTML 1.0 Strict   CSS Valido!